Raccontare la terra nel cuore della Sabina

L’estate scorsa siamo passati per la Sabina, scendendo da Terni, ospiti dei nostri amici Giulia Tripoti e Lucio Graziano, da poco trasferiti in campagna.
E lo abbiamo raccontato in questo articolo.

Proprio loro ci fanno conoscere Claudio Tondinelli, contadino autoctono ultraottantenne. Che ci regala una straordinaria, spontanea e lucida conta delle stagioni dalla sua infanzia fino ad oggi, buttando ogni tanto l’occhio (non senza curiosità!) sull’orto sinergico di Giulia e Lucio.Mentre parla della terra sembra che Claudio la stia proprio lavorando, e nel frattempo sviscera pensieri che nascondono un forte legame affettivo con la sua terra e una conoscenza tecnica che ormai sembra appartenere tutta al passato. Ma le generazioni si incontrano e quella di Giulia e Lucio si lascia volentieri guidare dalla mano esperta di Claudio pur innovando le tecniche agricole.
Come nel campo di Sandro e del figlio Fabrizio a Collevecchio, a pochi km da Magliano.
E come, del resto, nel caseificio Le Perle degli Angeli, dove assaporiamo le mozzarelle delle loro bufale mentre Paola, Donato e Giorgia le lavorano.
È tutto qui dentro!

Social #2RR:

Leave a Reply

Siamo uomini o bot? *